logo associazione la bassa

Archivio Bacheca Anno 2008

Copertina libro

Presentazioni del libro de
“I boschi della Bassa Friulana”
con le seguenti date:

venerdì 19 dicembre 2008, alle ore 18:30,
presso il Centro Civico “Villa Muciana”
Piazza san Marco
Muzzana del Turgnano (UD)

sabato 10 gennaio 2009, alle ore 18:30,
presso la “Casa del Marinaretto”
Via del Traghetto 3
Piancada - Palazzolo dello Stella



Chiesa di Sabbionera (Latisana)

Mostra sugli ex voto di Sabbionera

Inaugurazione della Mostra:
Latisana, 14 dicembre 2008 - alle ore 9:00

Dopo mezzo secolo ritornano a Latisana due ex voto per la mostra: “Devozione Mariana nell'antico Santuario della B.V. delle Grazie di Sabbionera”.

Con soddisfazione mons. Carlo Fant, Parroco di Latisana ha accolto la comunicazione della Giunta Comunale di Udine, della concessione in prestito di due modellini di nave - ex voto, del sec. XVIII, per una mostra programmata presso il Santuario di Sabbionera.

Si tratta, infatti, di due modellini di imbarcazione in legno, del tutto speciali, poiché rivela la traccia di un passato storico della città e che ora, da quasi due secoli, è scomparso. Si tratta del Porto di Latisana sul fiume Tagliamento.

Gli ex voto sono di modico valore commerciale, ma sono un'importante testimonianza storica in quanto sono stati donati oltre due secoli fa da sconosciuti marinai, scampati sicuramente da un naufragio e che hanno voluto significare il loro grazie alla Madonna di Sabbionera.

La storia di questi due ex voto è stata un po' travagliata poiché sembra che siano stati dati in consegna, dall'allora abate pievano monsignor Lionello Del Fabbro, allo studioso prof. Luigi Ciceri per un loro restauro e nello stesso tempo per uno studio approfondito su questi particolari e straordinari pezzi unici, ritenuti insoliti per il territorio.

Infatti, nell'anno 1976 il prof. Ciceri pubblicò per il periodico “Sot la Nape” l'articolo intitolato “Il porto e gli ex voto marinari a Latisana”, riportante le fotografie dei due ex voto lignei, appartenenza chiaramente dichiarata alla chiesa di Sabbionera e, nel 1978, per il numero unico della Società Filologica Friulana “Tisana” apparve, in quarta di copertina, a piena pagina, la fotografia dell'ex voto “Goletta a palo”.

Nessuno pensò in quel periodo di reclamare la restituzione anche perché monsignor Del Fabbro, sofferente di una grave patologia cerebrale, non ebbe forse per tempo dato informazioni precise sul destino di questi ex-voto. modello barca exvoto

Con il lascito dei signori Luigi e Andreina Ciceri i due oggetti sono pervenuti ai Civici Musei di Udine e la storia è stata interamente pubblicata sul numero 54 della rivista “la bassa”, del giugno 2007.

Grazie all' interessamento dell'Associazione culturale “la bassa”, e del Presidente Enrico Fantin, che dal giugno 2000, anno della morte della studiosa Andreina Nicoloso Ciceri, non ha mai mollato l'iniziativa e soprattutto grazie all'appoggio del direttore dei Musei di Storia e Arte di Udine, dott. Maurizio Buora, della conservatrice dott.ssa Tiziana Ribezzi, dell'Amministrazione della Città di Udine con il Sindaco Furio Honsell, ai quali siamo grati, ora questi due ex voto potranno essere posti in una mostra, che verrà presto allestita con la collaborazione del Comitato di Sabbionera, dal titolo“Devozione Mariana nell'antico Santuario della B.V. delle Grazie di Sabbionera: Gli ex voto” .

L'inaugurazione della Mostra è stata programmata per domenica 14 dicembre 2008, alle ore 9,00.

Per l'occasione la bassa darà alle stampe un opuscolo con inserita brevemente la storia del Santuario di Sabbionera e correlato da numerose fotografie.

Data l'importanza dell'avvenimento, si confida nella partecipazione della cittadinanza nonché della visita delle scolaresche di ogni ordine di istituto.

Latisana, 3 dicembre 2008.

Enrico Fantin
Presidente Associazione Culturale “la bassa”


copertina La prima guerra mondiale nel 90° della fine

La prima guerra mondiale nel 90° della fine

Il libro della Prima guerra mondiale nel 90° della fine verrà presentato nelle seguenti località:

  • venerdì 28 novembre 2008, alle ore 20:30
    presso la Villa Fratina-Maldifassi - Comunità religiosa di Fratina (Pravisdomini)
  • venerdì 5 dicembre 2008, alle ore 17:30
    presso Biblioteca Civica di San Vito al Tagliamento (PN)
  • sabato 13 dicembre 2008, alle ore 18:30
    Centro Civico Villa Muciana- Muzzana del Turgnano

Inoltre la bassa sarà presente nei giorni e nelle seguenti località

  • Sabato 29 novembre 2008, alle ore 11:45
    nelle Scuole Elementari di Ronchis, assieme all'amministrazione comunale x omaggio libri agli scolari e insegnanti
  • Sabato 29 novembre 2008, alle ore 17:00
    “Pescheria vecia” di Marano Lagunare presentazione libro “Maran, un toco de paradiso” di Bruno Rossetto Doria
  • Domenica 7 dicembre 2008, alle ore 12:00
    Pranzo sociale presso il Ristorante “Al canedo” di Precenicco - XXX di fondazione
  • Venerdì 19 dicembre 2008, alle ore 20:30
    centro Civico Villa Muciana - di Muzzana del Turgnano presentazione del libro “I boschi della Bassa friulana”

Segnalazioni di alcuni eventi culturali nella Bassa: di cà e di la da l'aghe

Guerrieri della notte, sulle orme dei Benandanti, Vuerîrs de gnot, su lis olmis dai Benandants di Christiane Rorato, questo è il titolo di creazione che la regista francese di origine friulana ha ideato, scritto e diretto. Si tratta di un film che partendo dalla lettura e dalle suggestioni del libro di Carlo Ginzburg sui Benandanti si addentra nella realtà del Friuli, con la peculiarietà, la sua storia, la sua lingua e la sua cultura.

Al film ha partecipato anche il nostro cosegretario Benvenuto Castellarin autore di un libro sui processi dell'Inquisizione nella Bassa Friulana e conoscitore di questi argomenti.

In Friuli: il film è stato proiettato a: Rivignano; Montereale Valcellina presso il Circolo Mennocchio; a Cercivento; a Villacaccia di Lestizza presso l'agriturismo “Ai Colonos”; presso l'Università di Udine; a Udine durante la Rassegna Cinematografica al giardino del Torso; presso l'Istituto Stringher di Udine.

In Italia: 19 settembre 2004 Film selezionato al Festival Internazionale dei films del Mediterraneo - Asea Marina (Salerno) dove a ricevuto la medaglia Fellini, Premio C.IT.C. de l'UNESCO. Il festival aveva per tema: Paesaggio condiviso; identità e differenze - Concorso sezione internazionale

Festival delle donne di Firenze- laboratorio immagine donna

Festival internazionale “La rosa e la spada”.

In Francia: a Parigi, il 24 dicembre 2003 proiettato dall'emittente “Citè Television”; presso la “Prelude redazion” presentato nella Soviers degli autori

Presentato alla Sorbonne Sez. di Cinema e storia - Rassegna Tsikoonas

UNESCO - Festiva International d'Art e de Pédagogie (63 films di tutti i paesi)

15 dicembre 2004 per la prima volta nella versione francese

Nel marzo del 2004, al festival di Nizza

Nel settembre 2004, al Festival di Annecy “Mostra dei films italiani”

In Corsica: Il 30 ottobre 2004 - Trasmesso dall'emittente FR3 della Corsica

La Compagnia Teatrale Gruarese

Segnaliamo la fattiva attività del gruppo Teatrale Gruarese “La Lanterna” nato nel 1997 per volontà di Lucia Pellegrin, regista ed autrice dei testi delle commedie e di alcuni simpatizzanti. Esordì nel 1998 con “Li feri d'agost”, scritta e diretta dalla signora Pellegrin, nel 1999 rappresentò “Quatru fiis in etat di morous”, nel 2000 “Romeo e Giulietta”, e nel 2002 “La ciasa del nonu”.

Riconoscimenti

Premio “Vigilia Natale”. Promosso dall'amministrazione comunale di Latisana. Quest'anno il premio è stato assegnato a due latisanesi particolarmente distinti nel mondo della solidarietà e della cultura: padre Amadio Marchiol e al giornalista Pierangelo Maurizio. Presenti alla cerimonia di consegna, avvenuta il 23 dicembre 2004, il presidente Enrico Fantin, che ha consegnato in omaggio ai due premiati, le ultime pubblicazioni de “la bassa” e il cosegretaro Mario Ambrosio.

Onorificenze

Con decreto di S.S. Papa Giovanni Paolo II, a firma del Segretario di Stato card. A. Sodano, in data 14 giugno 2004, è stata conferita l'onorificenza pontificia di Cavaliere dell'Ordine Equestre di S. Silvestro a due cittadini del Comune di Varmo: Graziano Vatri, attuale sindaco e socio della nostra associazione, e Franco Gover, storico, ricercatore d'arte sacra e componente il consiglio direttivo de “la bassa”. Agli insigniti le nostre più vive congratulazioni.

Tesi di laurea

Marika Anastasia di Precenicco (Ud), si è laureata nel 2004 in Antropologia culturale presso l‘Università di Udine (relatore il chiar.mo prof. Gian Paolo Gri), con una tesi dal titolo: “La festa e le tradizioni calendariali nella Bassa Friulana (Precenicco e Latisana)”. Scorrendo la bibliografia di questa tesi, si scopre che la laureanda ha operato un intenso lavoro di ricerca fra le molte pubblicazioni edite da “la bassa” che trattano lo specifico argomento. Se da un lato ci congratuliamo con la neo dottoressa per l'argomento scelto, dall'altro possiamo affermare che gli oltre 25 anni di attività culturale nella Bassa cominciano a dare i suoi frutti.

A proposito del coinvolgimento di alunni delle scuole nell'illustrare libretti di carattere sociale o culturale segnaliamo l'uscita di due manuali bilingui italiano-friulano,

Ten di voli la salût- tieni d'occhio la salute, editi dall'A.S.S. n.5 “Bassa Friulana”, Palmanova (UD), Dipartimento di Prevenzione, a cura di Silla Stel e Patrizia Brunetti. Al progetto hanno partecipato gli alunni delle scuole elementari di Latisana, Campolongo, Pocenia, Bagnaria Arsa, Ruda, Aiello; delle scuole medie di Fiumicello, Aiello, Latisana, Ruda, Palmanova e della scuola integrata di Ronchis.

Un'altra iniziativa riguardante questa volta la realizzazione di un CD da parte degli alunni della classe quarta della scuola elementare “Pietro Zorutti” di Ronchis. Nel CD, realizzato durante l'anno scolastico 200-2005, sono contenute le leggende riguardanti il paese di Ronchis come La leggenda della quercia di S. Libera, dell'Orco del Tagliamento, del tesoro di Attila.

Gli alunni della scuola elementare roncolina non sono nuovi a queste iniziative, già nel 1984 con i loro disegni impreziosirono un libro di fiabe e racconti, opera di Benvenuto Castellarin e nel 1990 il “Vocabolariut runculin” dello stesso autore.