banner associazione la bassa
copertina Itinerari della Bassa Friulana

Itinerari della Bassa Friulana. Alla scoperta di un territorio fra storia, arte e natura

a cura di Enrico Fantin e Roberto Tirelli

“Conoscere i paesi della Bassa Friulana e le loro memorie storiche ed artistiche, è compiere un viaggio in un una terra che ha non poco da offrire in fatto di opere dell'uomo e di paesaggi naturali.

Alle grandi fughe verso mete lontane si contrappone questo quotidiano non meno interessante, raggiungibile con pochi minuti di viaggio e, addirittura, con mezzi diversi da quelli più salutari, come la bicicletta, a quelli più economici, il treno o la corriera.

Non è esattamente turismo, ma è cultura, vale a dire entrare nel territorio della Bassa Friulana con le giuste conoscenze e non da estranei.

Com'è tradizione de “la bassa” questa guida è a più mani ed accanto alla descrizione di un paese vi è anche il contributo appassionato di ciascun autore, perché la componente umana è importante. Non andiamo a vedere freddi monumenti, ma segni di umanità sia pur semplice, ma ricca di valori.

Il territorio della Bassa Friulana che oggi ricade nella Provincia di Udine è limitato a nord dalla Stradalta e dalla linea delle risorgive, a sud dal mare Adriatico e dalla laguna, a ovest dal corso dei fiume Tagliamento, ad oriente dall'ormai invisibile confine fra le terre della Serenissima e quelle dell'Austria. Potremmo definirla più correttamente la Bassa occidentale ove da secoli è presente una tradizione agricola che si è espressa in una civiltà ben individuabile e completa. Una pianura ricca di acque e di fertili terre dispiega numerosi centri abitati di medie e piccole dimensioni ove in gran parte sono le testimonianze dei culto cristiano a rappresentare il patrimonio artistico e storico sia con capolavori sia con opere modeste. Tutto, però, merita di essere visto ed apprezzato per cui questa guida sia una fedele compagna alla scoperta di veri tesori ai quali accostarsi con curiosità non senza ricevere felici sorprese.

L'illustrazione del territorio di ciascun comune è preceduta da alcuni lineamenti storici cui fanno seguito le indicazioni per le visite, un itinerario per vedere la Bassa così come mai l'avete vista”

(Dall'introduzione di Roberto Tirelli).